EXEQUIA PET
Notizie a 4 Zampe

IL NOSTRO BLOG SUL MONDO DEI PET

Il primo motivo per cui si porta un cucciolo di gatto dal veterinario è proprio la sverminazione. Le parassitosi da vermi infatti sono molto comuni nei gattini anche se possono colpire pure i gatti adulti. In particolare gli ascaridi sono parassiti vermiformi che vivono nell’intestino dell’animale e possono raggiungere anche la lunghezza di 10-15 centimetri. I gatti vengono in contatto con questi vermi attraverso cibi o acqua infetti. Una volta che le uova vengono ingerite, si schiudono e liberano le larve che raggiungono l’intestino dove producono altre uova, che vengono poi espulse dalle feci ricominciando il ciclo.

Rispetto agli esseri umani, i gatti hanno una vita molto più breve. Anche se è impossibile calcolare qual è l’aspettativa di vita di ogni singolo animale, è possibile però fare delle stime medie di mortalità sulla base di diversi fattori. Un gatto in buona salute, e in buone condizioni ambientali, può vivere in media 15 anni. Questo però non significa che i felini non possano vivere di più, infatti sono moltissimi gli animali che superano abbondantemente questa età e raggiungono serenamente anche i 18-20 anni. Esiste anche un caso di gatto, che è entrato nel Guinnes World Record, che ha vissuto per 38 anni.

Con insufficienza renale si definisce un deterioramento della funzione renale del gatto: i reni dell’animale iniziano ad avere difficoltà a compiere la loro funzione di eliminazione delle tossine prodotte dall’organismo e a causa di questo malfunzionamento iniziano a comparire problemi di vario tipo. Si tratta di una condizione che colpisce particolarmente i gatti anziani, che solitamente sviluppano la forma cronica. L’insufficienza renale infatti si sviluppa in due modi: acuta e cronica. L’insufficienza renale acuta è una condizione improvvisa i cui sintomi appaiono tutti insieme e solitamente è reversibile con qualche giorno di cure. Può comparire in seguito a una lesione del rene, alla presenza di un calcolo nella vescica o nell’uretra che blocca l’emissione dell’urina. L’insufficienza renale cronica invece è la perdita lenta e progressiva della funzionalità renale causata da infezioni, tumori, o altre cause sconosciute. È una condizione irreversibile, nel senso che l’animale non può guarire ma esistono delle cure che ne riducono l'avanzamento e che aiutano ad alleviare i sintomi.

Articoli Più letti

Alcune frasi da dedicare ad un cane morto

06 Marzo 2018

Un cane che muore ci lascia un enorme vuoto. La presenza degli animali in casa...

Le zampe posteriori del tuo cane cedono: ecco cosa fare

11 Febbraio 2019

La salute di un cane si può valutare anche dalla facilità con la quale compie...

Quali sono le razze dei cani nel cartone animato Lilli e il Vagabondo?

14 Gennaio 2019

Il cartone animato Lilli e il Vagabondo è uno dei classici Disney più famosi e...

Gatto e feci verdi: c’è da preoccuparsi?

06 Giugno 2018

Gli animali possono spesso mostrare sintomi di alcune patologie nelle loro feci. L’aspetto degli escrementi...

Quanto costa cremare un cane

11 Gennaio 2018

Il momento della morte del nostro pet è sempre doloroso eppure è necessario occuparsi di...

Cani anallergici, 15 razze per chi soffre di allergie

19 Maggio 2020

Come per i gatti, anche l’allergia ai cani è molto diffusa in Italia. Infatti sebbene...

DOVE SIAMO

Contattaci

Centralino Internazionale 24 ore su 24
Tel.: +39 06/26.26.26

Copyright 2017 Taffo srl -Via Urbana 86 – Roma - P.Iva 10225651008.
Web Marketing Agency: Ndv Comunicazione
Privacy Policy Cookie Policy